Interview from Unprogged Website (italiano only)
http://www.unprogged.com/interviste/intervista-ad-alberto-sgarlato-flower-flesh/

From Donato Zoppo's Music Blog (italiano only)
http://it.paperblog.com/chi-va-con-lo-zoppo-ascolta-duck-in-the-box-il-nuovo-disco-dei-flower-flesh-2048213/

Article from Italian Prog Map (English only)
http://italianprogmap.blogspot.it/2013/09/flowers-and-ducks.html

Article by Progressive Rock Brasil (english only)
http://www.progressiverockbr.com/previews2013.htm

Article by Music Street Journal (English only):
http://www.musicstreetjournal.com/artists_cdreviews_display.cfm?id=103887

Article from Uzbekistan’s webiste Progressor (English only):
http://www.progressor.net/review/flower_flesh_2012.html

Recensione da “ContrAppunti” (periodico del CSPI – Centro Studi Prog Italiano)
(Italiano only):
FLOWER FLESH - Duck in the Box
Sempre la stessa sera del 15 febbraio al Verdi di Sestri, su quel palco un altro gruppo apriva la serata, i savonesi Flower Flesh e, pure loro, lesti a promuovere il primo frutto discografico, Duck in the Box. Se i Psycho Praxis si rivolgono ad un orizzonte stilistico molto vintage, i Flower Flesh, invece, sono una band più legata al prog di seconda generazione, quello principiato intorno alla metà degli anni Ottanta (Marillion, Pendragon, IQ e Pallas) senza rinunciare ad una vena metallica, circoscrivibile intorno alla vocalità stentorea del cantante Eros "Elvstrom" Indimberge e alla chitarra di Marco "Mtl" Olivieri.
L'attacco dell'opener Falling In Another Dimension ci getta nel bel mezzo di un'atmosfera strana, particolare, evocativa: pennate montanti alla Quadrophenia ma cambi dinamici vicini ai Rush. Un neoprog che non dimentica le radici. Ricordi italiani (Raccomandata con Ricevuta di Ritorno e Il Rovescio della Medaglia) su tessiture pendragoniane in My Gladness After The Sadness, poi l'hard travolge la melodia (It Will Be The End) e viceversa (spunti melodici ormistici nella frase di moog in God Is Evil (Like The Devil)). È un prog che si metallizza ma che ti può anche stupire con passaggini crossover di heavy fusion ed inaspettate declinazioni lisergiche (In The Race of My Life spostano la barra degli ascendenti dai Living Colour al Banco per una chiusura tra Orme e Osanna). Antarctica rivendica una solida paternità neoprogressive, per lasciare spazio alla conclusiva Scream and Die: qui si avverte la lezione postgenesisiana dei Marillion fusa a qualche sprazzo dissonante, frequente nell'opera dei Van Der Graaf Generator.
Duck in the Box mostra in modo palese la fisionomia del gruppo, dedito a mantenere l’asticella al centro tra Neoprog e Progmetal. Ciò è soprattutto rimarcato dalle timbriche degli stessi strumenti. Alberto Sgarlato non corre dietro all'analogico (a tutti i costi), ma si serve anche di workstation e campionature dagli evidenti asterischi timbrici alle sonorità anni Novanta. Se vogliamo, più digitale e meno mellotron. È una scelta. Punto debole, l'alternanza linguistica dei testi. Sarebbe meglio operare una scelta di campo perché, alla fine, anche il messaggio "letto e cantato" deve essere chiaro ed inequivocabile. (Riccardo R. Storti)

Article by Jerry Lucky (English only):
http://www.jerrylucky.com/reviews-def_002.htm

Recensione su MetalHead (italiano only):
http://www.metalhead.it/?p=16075

Recensione su Arlequins (italiano only):
http://www.arlequins.it/pagine/articoli/alfa/corpo.asp?ch=5269

Intervista su Giornale Metal (italiano only):
http://giornalemetal.blogspot.it/2013/01/flower-flesh-intervista-alla-band.html

Recensione su MetalWave (italiano only):
http://www.metalwave.it/viewrece.php?id=4549

Recensione su Rock Impressions (italiano only):
http://www.rock-impressions.com/flowerflesh1.htm

Article by Sadik Underground Review (english only):
http://sadikundergroundreviewenglishversion.blogspot.it/2012/12/flower-flesh-duck-in-box_31.html?spref=fb

Recensione su The Ship Magazine (italiano only):
http://www.theshipmagazine.it/S/?I=470

Article by Zachary Nathanson from Texas (english only):
http://zacharynathanson.blogspot.it/2012/12/flower-flesh-duck-in-box.html?m=1

Recensione su Giornale Metal (italiano only):
http://giornalemetal.blogspot.it/2012/12/flower-flesh-duck-in-box.html

Recensione su Mondo Metal e Dintorni (italiano only):
http://mondometaldint.altervista.org/recensioni/Duck-In-The-Box.php

Recensione su Rockerilla (italiano only):
http://www.rockerilla.com/?p=9245

Recensione su Brutal Crush (italiano only):
http://brutalcrush.com/2012/10/30/black-widow-records-le-nuove-oscure-profezie/

Intervista su Musica e Disincanti (italiano only):
http://martincervelli.blogspot.it/2012/10/la-black-widow-lancia-i-flower-flesh.html?spref=fb

Intervista di Athos Enrile (italiano only):
http://athosenrile.blogspot.it/2011/06/flower-flesh-duck-in-box.html

Recensione su AlbengaCorsara (italiano only):
http://albengacorsara.it/2011/07/20/musica-emergente-flower-flesh-duck-in-a-box/

http://profil.jimdo.com/chronique-la-totale3-review/


Review on Empire Magazine (deutch only)